Friday, 15 August 2008

under the radar

ecco un esempio di "public media aided censorship":
c'e' uno che si pubblica il suo blog sulle sfighe di essere un assistente di volo alitalia.. link non ce ne ho perche' il blog non esiste piu'... divertente, corredato di foto, personale, vola under the radar..
arriva un enorme giornale e gruppo mediatico che gli fa un bell'articolone, nel contesto di una delle vicende + sensazionali e seguite di italia, dove tutti gli schifosi politici di quest'epoca disgraziata hanno un (dis)interesse alla vera informazione.
risultato? il blogger, ci dice la repubblica di oggi, ha "chiuso" il suo blog.
secondo me e' stato censurato!
in compenso l'articolo di repubblica punta ad un nuovo blog, il cui rapporto con il precedente non e' chiaro, ma in cui c'e' finalmente una di quelle belle frasi qualunquiste che tanto piacciono ai politicanti italiani ladri squallidi:
"no ma noi italiani stufi di Alitalia e delle sue politiche del catso.".
ecco che si sposta l'attenzione dalla verita' (alitalia come serbatoio di opportunita' per comprare consenso e voti a spese dei contribuenti) al falso ideologico (alitalia come azienda colpevole del suo tracollo).
e la repubblica e' il medium per portare a termine questo delitto mascherato da informazione!

No comments: